Segnaposto

Gli Scariolanti



Maggiori informazioni

Descrizione prodotto

E’ una fantasia in tre parti che trae lo spunto dalla Canta dello Scariolante. “ Prima parte ” : Nel silenzio profondo e statico della notte, la campana dell’orologio suona la mezzanotte. In lontananza si ode una tromba suonare; è il segnale di adunata. Lo scariolante assonnato, si veste in fretta e corre al richiamo. ha inizio una nuova, dura giornata di lavoro. La melodia della Canta dello Scariolante viene esposta interamente. “ Seconda parte ” : Durante un breve intervallo di riposo, dopo una misera colazione, lo scariolante si appisola, sul duro terreno e, in quegli attimi di sonno pesante, ode in sogno suonare una tromba, poi, due, tre, poi tante altre. E’ un caos sonoro. Non sa resistere all’incubo… si gira… la terra è dura. Cambia posizione… si acquieta. Una dolce e romantica melodia sembra accarezzarlo, Poi ode ancora una tromba… Il suono della campana… Tutto sembra lontano ed irreale. “ Terza parte ” : Il breve sogno è finito. Il ritorno fragoroso del canto dello scariolante, presentato da tutte le trombe, ripropone la dura realtà. Il ritmo degli accompagnamenti diventa ossessionante: non c’è più respiro. Quando il tutto sembra concludersi, un ritorno insistente degli ottoni sembra dire: “ Dai scariolante, dai… Volta, rivolta, ritorna a rivoltare…” . Una ostinata ripetizione di un inciso ritmico dei bassi e contrabbassi non da tregua. Poi, finalmente, l’ultimo ritorno sonoro si blocca: la dura giornata sta per finire. C’è ancora il ritorno verso il paese sia pur lontano dove la famiglia lo aspetta. E’ sempre un ritorno gioioso. La giornata è finita. Ma domani? Domani, tutto da capo: “ A mezzanotte in punto si sente una tromba suonar…”.

Note:
Organico: Media Banda
Difficoltà: Medio Difficile
Durata: 09:35

(poemetto sinfonico)

Ascolta
      GLI SCARIOLANTI

Informazioni aggiuntive

Elaboratore

A. Creonti

Articolazione brani

Fantasie